FAQ

FAQ

Dopo aver effettuato un ordine, la spedizione di Balanset-1A o Balanset-4 avviene solitamente entro pochi giorni lavorativi. I tempi di consegna possono variare a seconda della località e del metodo di spedizione scelto. Per informazioni più precise, si consiglia di contattare il nostro servizio di assistenza.

I dispositivi Balanset-1A e Balanset-4 sono coperti da una garanzia di 1 anno. In caso di problemi tecnici durante il periodo di garanzia, provvederemo alla riparazione o alla sostituzione del dispositivo.

I dispositivi Balanset sono noti per la loro alta qualità e affidabilità. I guasti sono rari e spesso associati a un uso improprio del dispositivo. Se tutte le condizioni operative sono rispettate, la probabilità di un guasto è minima.

Se il dispositivo si rompe durante il periodo di garanzia, è necessario contattare il nostro servizio di assistenza per organizzare la riparazione o la sostituzione del dispositivo. Dopo la scadenza del periodo di garanzia, offriamo servizi di riparazione a pagamento.

Sì, potete aggiornare la vostra vecchia equilibratrice installandovi il nostro sistema di misurazione. Questo migliorerà la precisione e l'efficienza del processo di equilibratura.

Quando si verifica una situazione in cui il dispositivo di bilanciamento mostra valori errati o non esegue correttamente il bilanciamento, è necessario verificare i problemi meccanici, assicurare la corretta installazione dei sensori ed eliminare le influenze esterne. Si consiglia di controllare i cuscinetti, il montaggio del rotore, l'installazione dei sensori e l'identificazione delle frequenze di risonanza.

Se il dispositivo mostra valori stabili durante la rotazione, ma cambia dopo l'arresto e il riavvio, la causa potrebbe essere la presenza di acqua o materiale granulare nel rotore. Tali materiali possono modificare il centro di massa, creando uno squilibrio. Verificare la presenza di acqua o materiale granulare nel rotore e, se necessario, pulirlo o asciugarlo.

Ciò accade spesso quando l'apparecchiatura funziona a una frequenza vicina a quella di risonanza, amplificando le vibrazioni. Per risolvere questo problema, è necessario controllare la frequenza di funzionamento, prendere in considerazione una risintonizzazione dell'apparecchiatura o utilizzare dispositivi di smorzamento.

Assicurarsi che l'aggiunta del peso avvenga nella direzione corretta, secondo le raccomandazioni del dispositivo. Verificare la stabilità delle letture in modalità vibrometro e l'eventuale presenza di problemi meccanici come l'usura dei cuscinetti o il disallineamento del rotore.

Il set standard comprende tutto il necessario per l'equilibratura, ad eccezione dei pesi e del notebook. Potrebbero essere necessari accessori aggiuntivi come sensori di vibrazioni, un sensore ottico (tachimetro laser), bilance elettroniche e un supporto magnetico.

No, non sono richiesti pagamenti mensili quando si acquista un dispositivo Balanset. Il dispositivo e gli accessori selezionati si pagano una volta sola, senza alcuna restrizione d'uso.

Qualsiasi notebook con sistema operativo Windows 7 o superiore funzionerà con il dispositivo.

Il software per i dispositivi Balanset è disponibile in inglese e in russo.

Sì, il nostro dispositivo Balanset-1A è adatto a bilanciare un'ampia gamma di rotori, tra cui frantoi, ventilatori, alberi cardanici, centrifughe, turbine, alberi, pulegge, rotori di motori elettrici, pompe, compressori, eliche, trinciatrici, mietitrebbie e molti altri tipi di attrezzature.

Balanset-1A è un dispositivo a due canali per il bilanciamento di rotori montati su due cuscinetti, adatto ad apparecchiature come frantoi, ventilatori, coclee, ecc. Balanset-4 è progettato per bilanciare rotori, come gli alberi cardanici, montati su quattro cuscinetti e può essere utilizzato anche per rotori su due cuscinetti. Arbalance è un dispositivo portatile a due canali per l'equilibratura che non richiede il collegamento a un notebook.

Se il tachimetro non legge i valori, verificare se è troppo lontano o troppo vicino alla tacca riflettente o se il percorso del laser è ostruito. Provare a posizionare il tachimetro a un'angolazione diversa. Assicurarsi che sulla superficie dell'oggetto in rotazione vi sia un segno riflettente ben visibile e che il tachimetro sia impostato correttamente per rilevarlo. Assicurarsi che sul rotore non vi siano elementi riflettenti che potrebbero essere riconosciuti dal tachimetro come un segno riflettente.

Il rotore potrebbe avere rotazioni instabili. Nelle impostazioni del software, trovare la voce "Irregolarità" e impostare un valore più alto. Il tachimetro potrebbe catturare dei riflessi sul rotore. Posizionarlo a un'angolazione diversa, trovare un posto per il marchio riflettente in cui il laser non catturi i riflessi.

Prima di effettuare il bilanciamento, assicurarsi che:

  • Attacco del rotore: Il meccanismo è saldamente fissato alla fondazione senza alcun gioco.
  • Condizione del cuscinetto: I cuscinetti vengono ispezionati per verificare che non siano usurati o danneggiati, poiché i cuscinetti difettosi possono introdurre ulteriori vibrazioni. Il gioco dei cuscinetti è un problema frequente.
  • Funzionalità del sensore: Tutti i sensori delle vibrazioni e del tachimetro sono operativi e correttamente installati. Evitare di montare i sensori su parti di struttura instabili.
  • Fattori esterni: Non ci sono fonti di vibrazioni esterne che possano influenzare le misure, come ad esempio altri macchinari rotanti sullo stesso telaio.
  • Integrità dell'involucro: L'involucro del meccanismo non presenta crepe.
  • Frequenze di risonanza: Identificare le frequenze di risonanza, poiché il bilanciamento a queste frequenze non è fattibile.

Gli errori più comuni e le relative correzioni includono:

  • Risonanza strutturale: Verificare la presenza di frequenze di risonanza modificando la velocità del rotore e osservando le variazioni delle vibrazioni. Se necessario, rafforzare o modificare la struttura per spostarne le frequenze naturali.
  • Cuscinetti difettosi: Sostituire i cuscinetti usurati o danneggiati per ridurre le vibrazioni.
  • Attacco della fondazione: Assicurarsi che il rotore sia fissato saldamente alla fondazione, serrando adeguatamente tutti gli elementi di fissaggio.
  • Distanza tra il rotore e la struttura: Verificare la distanza sufficiente tra il rotore e le parti fisse per evitare le vibrazioni indotte dal contatto.
  • Rettilineità dell'albero: Utilizzare comparatori o metodi adeguati per verificare il disallineamento o la flessione dell'albero, correggendo se necessario.
  • Tachimetro Stabilità: Il tachimetro deve essere montato saldamente per evitare movimenti durante le misurazioni.
  • Posizionamento corretto del peso: Assicurarsi che i pesi siano posizionati accuratamente secondo le indicazioni del dispositivo per un bilanciamento efficace.
  • Rimozione dei pesi di prova: Rimuovere sempre i pesi di prova dopo ogni fase di equilibratura per evitare letture errate.

La massa ponderale di prova viene calcolata con la formula empirica:

MA = (K * Mp) / (RA * (N/100)^2)

dove:

  • MA - massa ponderale del test, in grammi (g)
  • Mp - massa del rotore bilanciato, in grammi (g)
  • RA - raggio di installazione del peso di prova, in centimetri (cm)
  • N - velocità del rotore, in giri al minuto (rpm)
  • K - coefficiente da 1 a 5, considerando le condizioni di installazione del rotore bilanciato.
Italiano